venerdì 2 dicembre 2011

Composta di radicchio profumata di amaretti, cannella e arancia

Composta di radicchio
 
Continuiamo con la rassegna dei regali caserecci e culinari di Natale, con una ricetta presa dal libro “Fatto in casa” di Francesca Badi e Cristina Bottari, leggermente modificata da me perché Bucci mio non gradisce il liquore all’amaretto, che è stato quindi sostituito con del brandy.
È una composta ottima per accompagnare i formaggi a pasta dura.
Lista della spesa per circa 5 vasetti da 150 grammi:
  • 1 kg radicchio rosso
  • 100 ml vino rosso
  • 100 ml aceto balsamico
  • 250 gr zucchero semolato
  • 250 gr zucchero di canna
  • scorza di 1 arancia bio
  • 1 pizzico cannella in polvere
  • 1 chiodo di garofano
  • 1 bicchierino (30 ml) brandy (o di amaretto)
  • amaretti sbriciolati
Sterilizza i vasetti dove hai intenzione di conservare la tua composta.
Lava bene il radicchio rosso e affettalo molto sottile. Sminuzzalo anche con l’aiuto di una mezzaluna. Fallo stufare in una pentola insieme al vino rosso e all’aceto balsamico su fuoco vivace fino a quando i liquidi non saranno evaporati completamente (ci vorrà una buona mezz’ora). Potrebbe essere necessario cambiare pentola alla fine di questo procedimento: se vedi che ci sono molti frammenti di radicchio rimasti attaccati alle pareti della pentola è meglio cambiarla, quelle parti potrebbero essere secche e bruciacchiate. Disponi dunque il radicchio stufato in una pentola, aggiungi lo zucchero semolato e quello di canna, la scorza di arancia, la cannella, il chiodo di garofano, il brandy e due amaretti sbriciolati (se usi il liquore all’amaretto non aggiungere i due amaretti sbriciolati). Io ho messo il chiodo di garofano all’interno di un filtro da tè, perché non volevo che restasse nella composta invasata. In questo modo ha rilasciato il sapore ma ho avuto facilità nel rimuoverlo una volta finita la preparazione. Metti sul fuoco molto basso e lascia cuocere per 40 minuti.
Intanto metti un amaretto sbriciolato sul fondo di ogni vasetto. Quando la composta è pronta, procedi con l’invasatura a caldo.
Questa composta può essere consumata a partire da 15 giorni dopo la preparazione.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...