domenica 18 settembre 2011

Cioccolato plastico

Lista della spesa:

  • 22 gr acqua
  • 30 gr zucchero semolato
  • 100 gr cioccolato bianco, al latte o fondente
  • 30 gr glucosio

Prepara lo sciroppo, metti in un pentolino lo zucchero e l’acqua, e portali a bollore a fuoco lentissimo. Quando vedi che tutto lo zucchero si è sciolto e lo sciroppo inizia a bollire, spegni il fuoco e lascia raffreddare.

Intanto, sciogli al microonde il cioccolato, scaldandolo al massimo 30 secondi per volta e mescolando bene in modo da non bruciarlo. Fermati quando è quasi tutto sciolto con qualche pezzettino ancora solido. I pezzettini mescolando si scioglieranno a contatto con il resto del cioccolato caldo. 

Se vuoi preparare un panetto colorato, puoi aggiungere il colorante in questa fase, oppure in un secondo momento. Per colorarlo subito o usi del colorante liposolubile da sciogliere direttamente nel cioccolato bianco, oppure, se hai dei coloranti normali in polvere, puoi aggiungerli allo sciroppo di zucchero prima di unirlo al cioccolato.

Aggiungi al cioccolato 15 gr di sciroppo di zucchero intiepidito e il glucosio. Mescola bene e in breve tempo vedrai che il composto si rapprenderà in una palla. Impastalo con le mani e mettilo a riposare avvolto nella pellicola a temperatura ambiente (in frigo quando fa molto caldo). Il fatto che sia molto viscoso e unto e rilasci del grasso (il burro di cacao) è normalissimo. Il riposo infatti è necessario, serve proprio a lasciare il tempo al cioccolato di riassorbire il suo grasso e di diventare plastico. Se vedi che inizia a gocciolare grasso, continua a lavorare il panetto tra le mani facendolo gocciolare in una ciotola, finché vedi che ne esce. Quando inizia a non perdere più burro di cacao, chiudilo nella pellicola tamponandolo con della carta assorbente, altrimenti il burro di cacao in eccesso si rapprenderebbe formando una crosticina intorno al cioccolato plastico, che poi andrebbe a comprometterne la stesura.

Passate 12 ore il tuo panetto di cioccolato plastico sarà pronto da lavorare. All’inizio potrebbe essere abbastanza duro, basta lavorarlo qualche secondo tra le mani per ridargli la giusta consistenza. Se hai preparato del cioccolato plastico bianco e vuoi colorarlo, ora puoi aggiungere il colorante, o in gel, o in polvere sciolto in qualche goccia d’acqua, e impastare bene fino a distribuirlo su tutta la massa.

Stendi il cioccolato plastico spolverando dell’amido di mais sul banco di lavoro e sul mattarello (meglio l’amido piuttosto che lo zucchero a velo, per non aggiungere altra dolcezza).

Puoi usarlo per rivestire una torta o per preparare delle decorazioni da applicare sui tuoi dolci.

2 commenti:

  1. Ciao! ho comprato il glucosio per provare a fare il cioccolato plastico ma l'ho trovato solo in polvere e non in sciroppo che richiedono molte ricette...
    tu che formato usi? sai consigliarmi eventualmente quanta acqua per fare lo sciroppo? lo metto insieme allo zucchero?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Io uso lo sciroppo di glucosio, quindi purtroppo non posso aiutarti. Mi sembra però di avere letto che si può usare anche la polvere, forse aggiungendola direttamente senza diluirla, tenendo però presente che ha un potere di cristallizzazione superiore allo sciroppo. A questo punto però ti conviene chiedere a chi l'ha già usata e ne sa più di me. Mi spiace di non esserti stata di aiuto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...