domenica 25 settembre 2011

Involtini di branzino ai sapori di Sicilia

Involtini di branzino ai sapori di Sicilia
Lista della spesa per 2 persone:
  • 4 filetti di branzino
  • Pomodori secchi (anche sott’olio), 2 o 3
  • Capperi sott’aceto, 2 cucchiaini
  • 4 filetti di acciuga sott’olio
  • Aglio, uno spicchio
  • Peperoncino (facoltativo)
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 o 2 fette di pane integrale
  • Spago da cucina o stuzzicadenti
  • Farina q.b.
  • Mezzo bicchiere di vino bianco

Prepara il ripieno. Prendi i pomodori secchi, io avevo dei pomodorini ciliegia secchi sott’olio preparati da me con i frutti delle mie favolose piante. Li ho scolati e sciacquati velocemente sotto acqua corrente. Se i tuoi sono secchi mettili a bagno in acqua tiepida e aceto in parti uguali per una mezz’oretta per ammorbidirli. Strizzali bene e tagliali a striscioline sottili. In un padellino antiaderente versa un filino d’olio e aggiungi l’aglio, i pomodori secchi, i capperi, le acciughe e poco peperoncino. Fai saltare qualche minuto a fuoco moderato, finché i filetti di acciuga non si saranno sciolti. Rimuovi l’aglio e lascia intiepidire. Nel frattempo fai tostare del pane in cassetta preferibilmente integrale o ai cinque cereali. A me è bastata una fetta perché quello che ho usato io era tagliato in fette particolarmente spesse. Una volta tostato taglialo a cubetti piccolini e sbriciolalo in una ciotola. Aggiungi gli ingredienti che hai cucinato precedentemente e mescola bene. Aiutati con le mani per insaporire bene il pane e ridurlo in poltiglia. Se l’impasto risultasse troppo secco aggiungi un filo di olio EVO.

Prepara il branzino. Io avevo in casa una confezione di filetti di branzino surgelati, li ho lasciati scongelare per qualche ora in frigorifero e li ho privati della pelle. Se tu li hai freschi e già puliti ancora meglio, oppure potresti avere due branzini interi da sfilettare (appena riesco posterò il metodo per sfilettare i pesci freschi). In ogni caso dovrai trovarti con i tuoi 4 filetti puliti e diliscati da tamponare leggermente con carta da cucina.

Componi gli involtini disponendo il ripieno sui filetti di pesce e arrotolandoli su se stessi. Chiudi gli involtini con dello spago da cucina o con degli stuzzicadenti. Io ho preferito lo spago perché con gli stuzzicadenti rischi di rompere i filetti. Per questo procedimento ci vuole un po’ di manualità, se i filetti di pesce sono spessi si fatica ad arrotolarli e il ripieno scappa fuori facilmente. Io infatti per facilitare l’operazione ho diviso ogni filetto a metà, ottenendo così alla fine 8 involtini.
Ora puoi infarinare gli involtini, cospargerli con il sale e farli soffriggere in un filo d’olio. Quando li hai scottati su tutti i lati versa il vino e lascia evaporare. Saranno pronti in cinque minuti.

Il profumo della Sicilia ha avvolto la mia cucina.

Consiglio: Puoi preparare questi involtini anche usando altri filetti di pesce, come l’orata o la sogliola. In particolare con la sogliola la preparazione degli involtini risulterà molto più semplice perché essendo sottili si avvolgono più facilmente.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...