lunedì 19 settembre 2011

Il ragù di casa mia

Con la cottura in pentola a pressione

Le dosi del ragù sono abbondanti, ma io ne faccio sempre molto per poi congelarlo in porzioni da 180-200 gr, dosi perfette per una pasta al ragù per 2. Puoi versare la dose di ragù in un contenitore che possa andare in congelatore, e quando ti serve basta immergere pochi secondi il contenitore in acqua calda, il panetto di ragù si staccherà e tu potrai metterlo direttamente in una casseruola a fuoco basso. In pochi minuti tornerà come appena fatto!

Lista della spesa:

  • 500 gr trita scelta di manzo
  • 500 gr trita di suino
  • 2 carote
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 foglia alloro
  • 700 gr polpa di pomodoro
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1 bicchiere vino rosso
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Trita finemente il sedano, la cipolla e le carote e soffriggile in un filo d’olio insieme alla foglia di alloro, usando già da subito la pentola a pressione.

Aggiungi la carne trita e falla rosolare mescolando continuamente per sgranarla e farla cuocere uniformemente. Unisci il vino e fallo evaporare a fuoco vivace. Aggiungi la polpa di pomodoro e versa un bicchiere di acqua nel vaso che conteneva il pomodoro. Scuoti bene, quindi versa il liquido nella pentola. Aggiusta di sale, dai una bella mescolata e chiudi il coperchio della pentola a pressione. Metti la pentola sul fuoco abbastanza alto e quando la pentola inizia a fischiare abbassa il fuoco al minimo, e lascia cuocere per 1 ora.

Spegni il fuoco, lascia sfiatare la pentola a pressione, apri il coperchio e controlla che il ragù sia asciutto al punto giusto. Se vedi che è ancora troppo liquido continua la cottura a fuoco basso con la pentola aperta, fino alla consistenza desiderata.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...