domenica 12 febbraio 2012

Sushi crêpes

Sushi crêpes

A volte le idee per un piatto ci arrivano così, come un fulmine a ciel sereno, ce le figuriamo nella testa e con la stessa velocità cerchiamo di realizzarle. Sicuramente avrei voluto dare forma a dei maki di crêpes, ma ancora non sapevo come li avrei farciti. In questi casi aprire frigorifero e dispensa è il modo migliore per prendere ispirazione. Avrei fatto dei maki ripieni di asparagi, carote e melanzane; il riso non poteva mancare, il trancetto di pesce crudo sarebbe diventato di prosciutto crudo, e la nota di nero che di solito è dell’alga, in questo caso sarebbe spettata alla buccia di melanzana. Non potevano mancare wasabi e salsa di soia, degnamente interpretati da una crema di broccoli e dall’aceto balsamico, complementi essenziali, quanto integranti, di queste sushi crêpes.

Lista della spesa:

  • 8 crêpes
  • 1 melanzana
  • 8 asparagi
  • 1 carota
  • mezzo broccolo
  • 100 gr prosciutto crudo 
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • 100 ml riso* per cucina orientale (ma va bene qualunque tipo di riso ricco di amido)
  • aceto balsamico

Sbuccia la melanzana e tagliala a striscioline regolari. Cuocile per 3 minuti in acqua bollente salata. Scola e metti da parte.

Taglia la polpa della melanzana a listarelle, disponila in un colapasta, salala abbondantemente e falla riposare per mezz’ora in modo che rilasci i liquidi. Cuoci le listarelle di melanzana in forno a 180° per 15 minuti circa su una teglia ricoperta di carta da forno. Rimuovile dal forno e condiscile con un filo di olio extravergine di oliva.

Lava bene gli asparagi, rimuovi la parte terminale del gambo e sbuccialo con un pelapatate, solo nella parte più coriacea. Cuocili in acqua bollente salata per 10-15 minuti, disponendoli in verticale con le punte più tenere appena fuori dall’acqua. Scolali e se vuoi che mantengano il loro verde brillante, immergili immediatamente in acqua freddissima e salata. Quando sono freddi scolali e mettili da parte.

Cuoci la carota in acqua bollente salata per 8-10 minuti, scolala e quando si è raffreddata tagliala a listarelle.

Monda il broccolo, rimuovi la parte terminale del gambo, rimuovine anche la buccia più esterna e legnosa fino ad arrivare al cuore. Taglialo quindi a pezzettini. Dividi e taglia le cimette e metti il tutto a cuocere in acqua bollente salata per 8-10 minuti. Scola i broccoli e versali direttamente in acqua ghiacciata e salata per mantenere il loro colore acceso. Appena si sono raffreddati per bene scolali nuovamente e mettili in un mixer. Aggiungi un filo di olio e frulla finemente. Aggiusta i sapori, aggiungi il pepe, e se necessario altro sale e olio.

*No, non ho sbagliato, ho scritto 100 ml perché misuro il riso a volume e non a peso. Prendi quindi 100 ml di riso, mettilo in un pentolino, e aggiungi il doppio di acqua a temperatura ambiente (in questo caso 200 ml). Unisci un pizzichino invisibile di sale grosso e metti sul fuoco. Quando inizia a bollire abbassa il fuoco, copri con un coperchio e cuoci per il tempo indicato sulla confezione, senza mai aprire il coperchio. Il riso cotto in questo modo diventa molto colloso, perfetto per il nostro intento.

Metti le fette di prosciutto crudo una sopra all’altra e tagliale a listarelle.

Monta le sushi crêpes:

Sushi crêpes: ripieno

Disponi la crêpe aperta su di un piatto. In un’estremità metti il prosciutto crudo, subito dopo il riso, poi l’asparago, la carota, le listarelle di melanzana e infine la crema di broccoli. Spalma un po’ di crema di broccoli anche sul riso. Cerca di riempire la crêpe in tutta la sua lunghezza, ma lascia uno spicchio di crêpe vuota in larghezza, in modo che arrotolandola si possa incollare bene. Arrotola la crêpe ben stretta partendo dal lato con il prosciutto. Alla fine otterrai un rotolino che dovrai tagliare a tocchetti di circa 3 cm.

Completa le tue sushi crêpe con un nastrino di buccia di melanzana, che, essendo umida, si incollerà senza difficoltà.

Servi le sushi crêpes accompagnate da un mucchietto di crema di broccoli e una ciotolina con l’aceto balsamico. Sono ottime fredde, ma nella stagione invernale potrebbero essere più piacevoli calde o tiepide. Io consiglio di scaldarle al microonde.

Sushi crêpes

Con questa ricetta partecipo al contest di About Food:

34 commenti:

  1. la buccia di melanzana è la ciliegina sulla torta di una ricetta fantasiosa e deliziosa, di sicuro anche buona!!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la buccia di melanzana è proprio carina, se non avessi avuto a casa le melanzane che spiccavano con il loro colore nel frigorifero, non ci avrei mai pensato! Fino a che non le ho assaggiate una volta finite avevo qualche dubbio sul gusto finale, e invece sono davvero gustose, e l'aceto balsamico le completa.
      Grazie, cara! Un bacio!

      Elimina
  2. molto divertenti e originalissime, assolutamente da copiare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe stata anche una bella acciughina dentro, al posto del crudo.....

      Elimina
  3. Bellissimi i maki reinterpretati alla Bucci! Idea carinissima e realizzata splendidamente. Buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  4. sono davvero super-originali e fatte alla perfezione!!!!! davvero complimenti per l'idea ed esecuzione e in bocca al lupo per il contest!
    vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Vale! Crepi, e in bocca al lupo anche a te!

      Elimina
  5. Nooo anche le sushi crepes...tu sei un genio!

    RispondiElimina
  6. Torno cara, per ringraziarti della segnalazione dell'errore che mi hai segnalato nella ricetta dell'MT! Lo scalogno é proprio nell'impasto del pane, che é profumatissimo! Buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Ti trovo grande, sei arrivata qui da poco ma ho la sensazione che la strada davanti a te sia ricca di soddisfazioni e riconoscimenti, "sto lavorando per te" ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, davvero. Sono arrivata da poco e mi sto accorgendo che il blog mi sta rendendo sempre più curiosa, più vogliosa di imparare! La possibilità di confrontarmi con voi mi fa crescere, e di strada ne ho ancora tantissima da fare! Però giorno per giorno porto qui le mie piccole soddisfazioni in cucina!
      Chissà che cosa ci riserverai per la sfida di questo mese... non vedo l'ora di scoprirlo!!!
      Un abbraccio

      Elimina
  8. Buone vero???? Ma quante ne mangerei!!!!!!


    besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ne ho fatte troppo poche e sono andate in un lampo!!
      Besos

      Elimina
  9. devo ringraziare l'MT anche per avermi fatto conoscere il tuo blog! grazia nell'esporre e creatività nel comporre..che brava! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allo stesso modo per aver fatto conoscere a me il tuo!
      Grazie mille! Un bacione

      Elimina
  10. Ciao Bucci, grazie per essere passata da me. Sai che è stato merito tuo se mi sono lanciata nell'MTC? La tua passione e le tue ricette mi hanno guidata attraverso la scelta del paté. Non importa vincere, anche se mi piacerebbe da morire, in questo caso davvero l'importante è mettersi in gioco e conoscere questa grandissima famiglia. Mi sono messa fra i tuoi followers, ti aspetto ancora da me. A proposito delle tue tagliatelle, a me sembrano perfette e devono essere buonissime. Bacio
    Carla Emilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla Emilia! Hai fatto benissimo a lanciarti. E sono contenta di aver contribuito a farti intraprendere questo percorso! La vittoria all'MTC è un'emozione grandissima, ma come dici tu la parte più bella è proprio il fatto di mettersi in gioco, interagire con gli altri e divertirsi e sperimentare insieme.
      A presto, un bacio!!

      Elimina
  11. che bella ricetta...complimenti!!!

    RispondiElimina
  12. questo è proprio il sushi del ghiottone!! per convincere anche i più scettici sulla cucina giapponese..geniale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ha apprezzato anche la mia mamma Mafalda, la più ostile alla cucina orientale che io conosca.

      Elimina
  13. Oishisou!

    Certo che ne hai di fantasia, eh?
    Ti voglio bene ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cosa vuol dire "oishisou"? Qualcosa come "caspita"?
      Ti voglio bene anch'io!! bacio

      Elimina
    2. Vuol dire "sembra buonissimo" ^_^

      Elimina
    3. Ah, che bello! Grazie!!

      Elimina
  14. Bellissime! Proverò a farle (anche se ho serie difficoltà con la preparazione delle crepes!) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, dai, è semplice! Guarda la ricetta della mia mamma!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...