sabato 12 novembre 2011

Non si butta via niente: il sedano afflosciato

Di sedano se ne compra sempre troppo e ce ne serve sempre troppo poco, succede anche a voi? A me sempre. Il problema del sedano, poi, è che dura davvero poco in frigorifero… dopo 4 o 5 giorni ce lo ritroviamo già tutto afflosciato, e se per un brodo va comunque bene, da mangiare crudo o per altre preparazioni non è un granché.

Quante volte ti è capitato di buttarlo via? E invece non si butta via niente.

Intanto è possibile prevenire, e se si sa già che non lo useremo a breve conviene tagliarlo a pezzettini e congelarlo. Puoi anche congelarlo in un trito insieme a carote e cipolle, per avere già pronto un soffritto comodo comodo.

Se il sedano si è già ammosciato senza che te ne accorgessi, non è ancora tutto perso. Basta immergerlo in una ciotola piena di acqua fredda e metterlo in frigorifero per qualche ora. Come per magia riprenderà tutta la sua consistenza originale e ritornerà come nuovo. Scolalo dall’acqua e tienilo in frigorifero avvolto in un panno umido e resterà croccante molto a lungo!

2 commenti:

  1. Ma grazie!!! Questa non la sapevo proprio e siccome mi capita spesso, ne farò tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piacere!! Vedrai che tornerà come nuovo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...