martedì 15 novembre 2011

Bacalhau com natas

bacalhau com natas
Eccomi con un’altra specialità proveniente dal Paese che mi ha ospitata per un anno, e che ancora custodisce dei pezzettini del mio cuore che vagano tra le vie dell’Alfama, fluttuano sul Tejo fino ad arrivare all’Oceano, palpitano su e giù per le colline di Lisboa:  il Portogallo.
È una delle tante ricette portoghesi per cucinare il baccalà, una delle più famose, un classico direi. Non saprei se classificarlo tra i primi o tra i secondi, distinzione inutile tra l’altro quando si parla di cucina portoghese, visto che lì esistono le entradas, che sarebbero i nostri antipasti, le zuppe, e i piatti unici, proprio come questo. Bacalhau com natas significa “baccalà con panna” e si tratta di un piatto squisito a base di baccalà, patate, cipolla e bechamelle arricchita con la panna.
Per alleggerirlo si potrebbe decidere di bollire le patate anziché friggerle e di preparare una normale bechamelle senza l’aggiunta di panna. Nella ricetta che segue spiegherò la versione classica, quindi quella più sostanziosa, anche se credo che la versione più light non abbia nulla da invidiarle.
Lista della spesa per 4 persone:
  • 400 gr di baccalà (500 gr già ammollato)
  • 500 gr di patate
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 foglia di alloro
  • 40 gr di burro
  • 40 gr di farina
  • 250 ml di latte
  • 250 ml di panna fresca
  • alcune gocce di succo di limone
  • grana grattugiato per gratinare
  • sale
  • noce moscata
  • pepe
  • olio extra vergine di oliva
  • olio per friggere
Inizia almeno 24 ore prima perché è necessario ammollare il baccalà per dissalarlo.
Cuoci il baccalà ammollato per 5 minuti in poca acqua bollente non salata: basta che l’acqua copra anche di poco il baccalà. Scolalo tenendo da parte 200 ml di acqua di cottura e lascialo raffreddare.
Sbuccia e taglia le patate in cubetti piccolini. Friggile in olio ben caldo e quando sono dorate scolale e asciuga l’olio in eccesso con della carta da cucina.
Metti a scaldare in un pentolino il latte e la panna a fuoco molto basso. In una pentola più alta che larga fai sciogliere il burro, aggiungi la farina e mescola fino a quando non diventa color nocciola. Aggiungi l’acqua di cottura del baccalà poco alla volta, sempre mescolando. Aggiungi poi il latte e la panna, sempre poco alla volta e continua a mescolare. Quando inizia a bollire aggiusta di sale, pepe, noce moscata e alcune gocce di limone. Mischia bene e spegni il fuoco.
Pulisci il baccalà togliendo la pelle e le spine, sminuzzalo in scaglie con le dita.
Taglia la cipolla ad anelli e falla dorare in una padella antiaderente con un filo di olio, lo spicchio di aglio e la foglia di alloro.
Accendi il forno a 200°.
Quando la cipolla è bene appassita e dorata aggiungi il baccalà, mescola e fai insaporire. Togli la foglia di alloro e l’aglio, aggiungi le patate e mescola ancora. Aggiungi 2/3 della bechamelle, mischia bene e togli dal fuoco.
Puoi cuocere il bacalhau com natas in un’unica pirofila e poi servirlo a porzioni come si fa con le lasagne, o fare come me delle monoporzioni e servire ad ogni ospite il bacalhau nel proprio tegame. Ungi con pochissimo olio extra vergine la pirofila (o le pirofile), disponi il baccalà, coprilo con la restante bechamelle e cospargi con del grana grattugiato.
Fai gratinare in forno a 200° per 20 minuti circa, o comunque fino a che non lo vedi colorito in superficie.
bacalhau com natas nel piatto
Con questa ricetta partecipo al contest “Metti il mondo a tavola” di My taste for food:
SONY DSC

18 commenti:

  1. Wow! Grazie per la ricetta, provero' sicuramente al piu' presto seguendo tutti i tuoi utilissimi suggerimenti!

    RispondiElimina
  2. @Anonimo
    Grazie a te!! Poi fammi sapere come ti è venuta, mi raccomando! A presto

    RispondiElimina
  3. Sembra davvero buonissimo:))

    RispondiElimina
  4. @Nena
    Nena, prova a farlo, è un piatto squisito!!

    RispondiElimina
  5. Cipollonza (quella sfigata)15 novembre 2011 18:38

    Cosa mi hai ricordato! Ce l'aveva preparato la madre di una nostra coinquilina portoghese quando è venuta a trovarla. Era buonissimo, mi ha fatto ricredere sul baccalà. Sbavo ancora quando ci penso...
    Ti seguo sempre, anche se non cucino, perché mi piace il tuo stile :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. @Cipollonza (quella sfigata)
    Ciao Cipollonza! - E non sei sfigata, è solo questione di tempo ;) -
    Che bello rievocare dei ricordi con il cibo!!!
    In effetti questo piatto è perfetto anche per chi è prevenuto nei confronti del baccalà... è un ottima occasione per iniziare a mangiarlo!
    Sono contenta che tu mi segua... magari prima o poi riuscirò a suscitare in te la voglia di cucinare!
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Il baccalà...ma lo sai che ho imparato a cucinarlo da poco, anzi pochissimo? e che buono...Grazie per la tua ricetta, la inserisco subitissimo :)))
    ciao, Vale

    RispondiElimina
  8. una variante molto gustosa del "baccalà alla vicentina": la proverò!
    brava! matteo

    RispondiElimina
  9. @Valentina
    Ciao Valentina! Anch'io ho scoperto tardi il baccalà, l'ho mangiato per la prima volta in Portogallo e da allora però non ho più smesso!
    Grazie a te, un bacione

    RispondiElimina
  10. @matteo/dentro la pentola
    Non ho mai provato il baccalà alla vicentina, ma ho cucinato una volta il baccalà al latte, molto simile e molto buono. Trovo che il baccalà si sposi perfettamente con il latte, le cipolle e le patate e in particolare questo piatto portoghese è davvero da provare perché è gustosissimo!
    Grazie Matteo, a presto!

    RispondiElimina
  11. Ciao Bucci, grazie per i consigli per il baccalà! sai che oggi ho preparato una seconda versione? solo che le foto non le rendono giustizia, adesso vedo se pubblicarla...un bacione. Vale

    RispondiElimina
  12. @Valentina
    Vedi? Io l'avevo detto che una volta che cucini il baccalà poi non lo lasci più!! Perché è talmente versatile. Dai, dai, adesso sono curiosa di conoscere la seconda versione...

    RispondiElimina
  13. Ma sai che non conoscevo questa ricetta? Mi ispira proprio, complimenti per il tuo blog, che non conoscevo...ci ho fatto or ora un giretto, e mi sono iscritta come follower,...anche a questo serve L'MT si conoscono nuovi amici! baci

    RispondiElimina
  14. Buonissima, ho vissuto 4 anni in Brasile e anche la si faceva el bacalhau na nata com batatas, l'unica cosa diversa era il taglio della patata, si facevano bollite e tagliate a fette poi nella pirofila si montava come una lasagna, uno strato di baccalà poi le patate e una grattatina di parmiggiano, e così via fino ad esaurimento degli ingredienti. Comunque complimenti ottima e gustosa

    RispondiElimina
  15. ...lo proverò anche così!

    :***
    roberta

    RispondiElimina
  16. Tenho ja saudade :)

    Torno tra poco in Italia...mi delizierò con la cucina portoghese..assolutamente.
    Baci
    G.

    RispondiElimina
  17. gosto muito!
    non so se ho scritto giusto...ti seguo
    ciao Su

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...