venerdì 11 novembre 2011

Mini Apple Pie

Mini Apple Pie
Negli Stati Uniti si dice: “As American as apple pie”, cioè “Americano quanto la apple pie”. Anche se a dire il vero è stata importata lì dagli inglesi, ma ormai la apple pie è considerata la classica torta di mele a stelle e strisce. E così anche la ricetta che vi suggerisco qui non poteva che essere una ricetta americana autentica. Per la “crosta” (pie crust), ho provato tre diversi impasti prima di giungere alla scelta di quello che vi propongo qui, che mi ha conquistata. Ho preso la ricetta dal sito joyofbaking.com, che tra l’altro vi consiglio, se ve la cavate un pochino con l’inglese, perché le ricette sono spiegate veramente bene. La “crosta” che otterrete  da questa ricetta è una specie di pasta brisée, ma sfogliata. L’alta presenza di burro e la particolare lavorazione la rendono infatti particolarmente friabile e leggera, molto più simile alla pasta sfoglia che alla pasta frolla.
Ci sono poche regole fondamentali da seguire per ottenere un risultato ottimale con questo tipo di impasto: la temperatura del burro, che deve essere molto freddo quando lo usate (meglio se ha fatto un passaggio in congelatore per almeno 1/4 d’ora); anche l’acqua deve essere ghiacciata, basta aggiungere dei cubetti di ghiaccio a dell’acqua fredda; lavorare il meno possibile la pasta, devono rimanere pezzetti di burro non impastati (sono quelli che permetteranno alla pasta di sfogliarsi in cottura!); i tempi di riposo e raffreddamento della pasta in frigorifero vanno rispettati e sono indispensabili. Ti consiglio di raffreddare anche gli attrezzi prima di utilizzarli (ciotole, lame del mixer) in frigorifero o in congelatore.
Per il ripieno ti consiglio di mischiare mele di qualità diverse perché anche dopo la cottura manterranno diversi sapori e consistenze che esalteranno il piacere finale.
Lista della spesa per 8-10 mini apple pie:
Per la “crosta”
  • 350 gr farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 226 gr di burro molto freddo
  • Acqua ghiacciata q.b. (dai 60 ai 120 ml)
Per la farcia
  • 1  kg di mele (circa 6 grandi) miste non farinose: Granny Smith, Golden Delicius e Fuji
  • 50 gr zucchero semolato
  • 55 gr zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaino di cannella
  • una grattata di noce moscata
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai (28 gr) di burro
  • 1 cucchiaio e 1/2 (15-20 gr) di amido di mais
Taglia il burro a cubetti e mettilo nel congelatore per un quarto d’ora per farlo raffreddare e indurire.
Sbuccia le mele e tagliale a cubetti da 1 cm circa. Mettile in una ciotola e quando ne hai già preparate la metà versa il cucchiaio di succo di limone e mescola per non farle annerire. Termina tagliando a cubetti tutte le mele, mescola bene e aggiungi lo zucchero di canna, lo zucchero semolato, la cannella, il sale e la noce moscata. Mischia il tutto e lascia riposare per almeno mezz’ora, così le mele rilasceranno i loro succhi.
Intanto prepara la “crosta”. Versa la farina nel mixer, aggiungi lo zucchero e il sale e fai girare le lame per qualche secondo per mischiare e arieggiare. Prendi i cubetti di  burro dal congelatore e uniscili alla farina, fai andare il mixer a colpetti per circa 15 secondi, usando il tasto “pulse”. Devi ottenere un impasto granuloso, non ben amalgamato, con dei pezzi di burro non ancora impastati.
Metti dei cubetti di ghiaccio nell’acqua e aggiungila poco alla volta alla farina. Inizia con due cucchiai e fai andare il mixer qualche secondo. Alla fine non dovrai ottenere una palla di pasta, ma delle briciole, quindi continua ad aggiungere un cucchiaio di acqua alla volta finché non vedi che si formano delle briciole più consistenti e schiacciando l’impasto tra le dita si attacca abbastanza da rimanere unito. Svuota la ciotola del mixer sul piano di lavoro e raccogli la pasta in una palla senza lavorarla e scaldarla troppo con le mani. Appoggiala su un pezzo di pellicola trasparente e appiattiscila leggermente. Avvolgila nella pellicola e lasciala raffreddare in frigorifero un’ora o in freezer un quarto d’ora. Questo impasto così com’è può anche essere congelato per un utilizzo futuro, basta estrarlo dal freezer il giorno prima di utilizzarlo e lasciarlo scongelare in frigorifero.
Nel frattempo le mele dovrebbero aver rilasciato il loro succo. Scolale, raccogli il liquido in un pentolino, aggiungi i due cucchiai di burro e mettilo a cuocere sul fornello a fiamma medio-bassa per circa un quarto d’ora, o comunque fino a che non si sarà ridotto di molto e avrà assunto l’aspetto del caramello.
Aggiungi l’amido di mais alle mele, mescola e unisci anche lo sciroppo di mela mescolando di nuovo.
Stendi l’impasto della crosta infarinando il piano di lavoro e il mattarello. Se vedi che non si stende facilmente vuol dire che è ancora troppo freddo, lascialo riposare 5 minuti sul piano di lavoro a temperatura ambiente. Stendilo abbastanza sottile, circa 3 millimetri, controllando con la mano che sia tutto alto uguale e non ci siano zone più spesse. Taglia dei cerchi un po’ più larghi rispetto alla circonferenza dei pirottini che userai, per ogni apple pie hai bisogno di due dischi di impasto, quindi dovrebbero uscirti circa 16-20 dischi di pasta, ma dipende dalla misura dei tuoi stampini.
taglio pasta apple pieImburra i pirottini e stendi un disco di pasta al loro interno. Fallo aderire bene e schiaccia le pieghe lungo i bordi con le dita. Taglia l’impasto in eccedenza poco sotto l’orlo dello stampino con un coltello.
Riempi con le mele e sistemale in modo da fare una cupola al centro e lasciare un po’ di spazio lungo i bordi dove dovrai unire l’altro disco di pasta. Copri quindi con l’altro disco e se necessario taglia la pasta in eccesso. Richiudi la tua mini apple pie unendo insieme i due dischi di pasta. Schiacciali con le dita e ripiegali o in alto o in basso. Poi puoi creare un bordo ondulato in questo modo:
bordi ondulati apple pie
mini apple pie da cuocere
Oppure puoi semplicemente schiacciarlo con i rebbi di una forchetta. Fai dei taglietti sulla superficie con un coltello per lasciare fuoriuscire il vapore durante la cottura.
Spennella la superficie delle apple pie con del latte e cospargi di zucchero semolato. Accendi il forno a 180°, e metti i pirottini in frigorifero fino a quando il forno non sarà arrivato a temperatura. Inforna le tue apple pie monoporzione per 40‑45 minuti. Metti un foglio di alluminio sul fondo del forno perché le tue apple pie in cottura faranno sgorgare il caramello dai tagli. Se dopo una mezz’oretta noti che le estremità si stanno già colorendo, copri con un foglio di carta stagnola fino a fine cottura.
Lasciale raffreddare fuori dal forno prima di sformarle dai pirottini per evitare che si rompano.
Puoi servirle fredde, ma secondo me tiepide danno il loro massimo! Scaldale pochi minuti al grill e saranno perfette.
Bucci mio quando l’ha assaggiata mi ha detto la cosa più bella che potesse dirmi, che mordendo la apple pie ha chiuso gli occhi e ha sentito tutto il mio amore che racchiudeva dentro, e che non poteva essere più buona di così.
Mini apple pie aperta
Con questa ricetta partecipo al contest TORTE IN MONOPORZIONE di Cuocogianni:
e al contest “L’arte della monoporzione” di Dolci & Decori:Collage di Picnik

8 commenti:

  1. meravigliose.... mille grazie per aver partecipato al mio contest!! ^_^

    RispondiElimina
  2. Ele buonissime!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. @LaNa
    Grazie a te per averlo organizzato!!

    RispondiElimina
  4. Ciao, per prima cosa ti ringrazio di aver partecipato al mio contest e ti auguro il mio in bocca al lupo.
    Mi fa piacere che tu conosca i bruscitt e, qualche settimana fa sono stato a Borgomanero a mangiare lo stufato d'asino in un incontro organizzato da due food blogger della zona.
    Spero che in una prossima occasione si possa partecipare entrambi così da conoscerci personalmente anche perché, ora che ti ho conosciuto, seguirò con attenzione il tuo blog.
    Ti auguro un sereno 2012.
    Abbracci

    RispondiElimina
  5. @Gianni Senaldi
    Certo! Alla prossima occasione non voglio mancare.
    Un felice 2012 anche a te! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa e sublime

    un abbraccio
    Silvia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...