lunedì 7 novembre 2011

Semifreddo alla panna e gocce di cioccolato fondente

Semifreddo alla panna con gocce di cioccolato

La ricetta di questo semifreddo è quella che Luca Montersino ci ha dato per lo zuccotto toscano durante la lezione di pasticceria. È davvero molto versatile perché può essere usata così com’è, con l’aggiunta di un topping al cioccolato, ed è già un dolce fatto e finito, tra l’altro sempre pronto all’uso perché si conserva benissimo in congelatore e non c’è nemmeno bisogno di tirarlo fuori prima perché non ghiaccia. Oppure può essere usato come farcia per la meringata e altre torte fredde. Io con le dosi che riporto sotto ho farcito una meringata da 24 cm di diametro e quello che mi è avanzato l’ho messo in uno stampo da plumcake ottenendo il semifreddo che vedete in foto.

Le proporzioni del semifreddo sono sempre queste, di base dobbiamo avere la meringa italiana a cui aggiungere il doppio del suo peso in panna, e il gusto, che in questo caso sono le gocce di cioccolato, ma poteva essere la crema pasticcera per un semifreddo alla vaniglia, la frutta per un semifreddo alla frutta.

Lista della spesa:

Monta la panna facendo attenzione a non montarla troppo, altrimenti diventa burro. Intanto aggiungi le gocce di cioccolato alla meringa italiana e mescola dal basso verso l’alto senza strapazzare troppo. Incorpora la panna montata poco alla volta mescolando sempre delicatamente dal basso verso l’alto.

Versa il semifreddo nello stampo rivestito con carta da forno (io l’ho inumidita leggermente e strizzata per renderla più maneggevole e per poterla fare aderire bene ai bordi dello stampo). Copri con la pellicola e procedi immediatamente con il congelamento, più tempo aspetti più il composto inizierà a perdere l’aria incorporata. Congela il semifreddo almeno 4 ore prima di servire.

3 commenti:

  1. Bucci ma questop semifredo è una delizia, ma anche la merigata è mica male, anzi me la sbafere, a me anche se è dolce piace molto!!!Ho visto molte cosine interessanti qui...ti seguo così non mi perdo le nuova, a presto! Bacioni!

    RispondiElimina
  2. La meringa francese va bene lo stesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non va bene perché la meringa francese è preparata con un procedimento a freddo, senza cottura, perché prevede la cottura successiva in forno. Come base per i semifreddi è necessaria la meringa italiana perché viene cotta e pastorizzata nel momento in cui viene aggiunto lo zucchero caldo, perciò può essere consumata da subito, senza ulteriori cotture.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...