sabato 22 ottobre 2011

“Scrocchia in bocca” alla crema pasticcera e cioccolato

Croquembouche alla crema pasticcera e cioccolato
Il croquembouche, “scrocchia in bocca”, era da tempo che volevo cimentarmi nella preparazione di questo dolce francese, ma non c’era ancora stata l’occasione giusta. Dovevo preparare una torta per il mio compleanno, su gentile richiesta delle mie amiche, e così mi sono buttata e ho realizzato questo croquembouche, modificato un po’ secondo i miei gusti e anche, devo dire, a causa della mia inquietudine nei confronti del caramello. Ho unito i bignè tra di loro con del cioccolato fondente invece che con il caramello, variazione che secondo me ha dato il tocco in più che ci voleva. Devo ammettere che non ho ancora acquisito la giusta manualità con il caramello, infatti il croquembouche dovrebbe essere avvolto da fili candidi, nel mio invece, come si può vedere dalla foto, più che fili candidi sembrano pagliuzze color ocra. Ma era la prima volta, si può sempre migliorare, no?

Lista della spesa:
Prepara i bignè e la crema pasticcera seguendo le mie ricette. Riempi una sac à poche con la crema pasticcera e farcisci i bignè bucandoli sul fondo direttamente con la bocchetta della sac à poche.
Sciogli il cioccolato fondente spezzettato nel forno a microonde. Preparati un vassoio con la carta da forno sopra il quale formerai il tuo croquembouche. Intingi il fondo dei bignè nel cioccolato fuso e costruisci un cono: forma una base di bignè uniti l’uno all’altro con il cioccolato, la dimensione della base determinerà anche la grandezza del croquembouche finito. Partendo dalla base forma degli anelli sempre più stretti fino a chiudere il cono sulla punta con un unico bignè.
Mentre il cioccolato raffreddandosi consolida il cono, prepara il caramello. Mescola bene lo zucchero insieme al cucchiaio d’acqua, trasferisci in un padellino e accendi il fuoco al minimo. Lascialo cuocere senza mescolarlo fino a quando non si scioglie completamente e assume una colorazione ambrata.
È il momento di decorare il tuo croquembouche con i fili di caramello. Per questa operazione esiste uno strumento apposito, una frusta priva delle estremità, che puoi facilmente realizzarti a casa tagliando le punte arrotondate ad una vecchia frusta. In alternativa, basta utilizzare due forchette appoggiate l’una all’altra dalla parte del dorso, cioè con le punte rivolte verso l’esterno, proprio come ho fatto io. Immergi le punte nel caramello e fallo filare avvicinando e allontanando ripetutamente le forchette tra loro. Vedrai che si formeranno dei fili, che tu dovrai avvolgere intorno al croquembouche. Se dopo un po’ il caramello si dovesse indurire, basta rimetterlo qualche minuto sul fuoco bassissimo. Una volta che hai ultimato la decorazione del dolce e che i fili di caramello si sono induriti, puoi trasferirlo sul piatto di presentazione facendolo scorrere delicatamente dalla carta da forno.
La decorazione è la fase un po’ più difficilotta della preparazione della ricetta, soprattutto per chi come me non ha molta confidenza con il caramello (la fiacchetta della bruciatura sul dito me lo ricorda ancora!). Allo stesso tempo, però, è anche la fase più divertente, quindi sbizzarrisciti!
Adoro questo dolce perché nella sua semplicità è molto scenografico ed elegante. E poi in bocca è davvero piacevole l’alternanza di consistenze, dalla croccantezza del caramello alla cremosità della crema pasticcera. 
 

1 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...